Sit-in di protesta di Eleonora Evi ed altri europarlamentari del Movimento 5 stelle, a cui si sono uniti colleghi dei socialisti e dei Verdi, contro una mostra sull’industria delle pellicce, che si tiene al Parlamento europeo. Ieri, con una lettera, Evi aveva esortato: “Date le preoccupazioni per il benessere animale, non dovrebbe essere concessa tale visibilità all’industria delle pellicce, e l’Eurocamera non dovrebbe prestarsi. Nonostante la sua azione di lobby e propaganda, l’industria delle pellicce resta infatti incompatibile con gli standard base del benessere animale e continua a provocare sofferenze inutili agli animali”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili