“Noi non chiediamo a nessuno degli attori di fare passi indietro ma chiediamo a tutti gli attori di fare decisi passi avanti verso questo processo di stabilizzazione e pacificazione”, così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte a margine della Conferenza di Berlino per parlare della situazione in Libia. “L’Europa non è arrivata tardi, noi ci siamo sempre stati”, ha continuato il premier, ricordando anche il ruolo centrale degli Stati Uniti che “devono essere protagonisti di questo processo”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez