“Mancate restituzioni? L’85% dei parlamentari del M5s è in regola. Per quelli non in regola i probiviri ci hanno comunicato che, nelle prossime ore, verranno aperti, come da Statuto, i relativi procedimenti“. A dirlo, Gianluca Perilli e Davide Crippa, capigruppo M5s di Senato e Camera, al termine del vertice a Montecitorio sul caso restituzioni, con i membri del collegio dei probiviri e dei garanti. “I provvedimenti per chi non ha rispettato gli impegni presi con i cittadini, al momento della candidatura, saranno commisurati alla gravità della violazione”, ha poi spiegato Jacopo Berti, membro del collegio dei probiviri, senza però parlare dei singoli casi, come quelli di senatori a rischio espulsione come Michele Mario Giarrusso o Lello Ciampolillo . “Deroghe? Casaleggio diceva che quando si deroga una regola praticamente la si cancella…”, ha tagliato corto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Regionali Emilia-Romagna, la lettera di Julio Velasco: “Sostengo Bonaccini, il mio non è voto contro ma per chi ha fatto un buon lavoro”

next
Articolo Successivo

Governo, sulla prescrizione Zingaretti chiede al M5s di “scendere a compromessi”. E chiede la soglia al 5% nella legge elettorale

next