I Carabinieri di Paternò hanno arrestato un trentanovenne, Salvatore Messina, per il reato di rapina aggravata. Le indagini sono partite dopo una rapina perpetrata il 4 novembre ai danni di un ottantenne, all’interno del garage della sua abitazione paternese. L’anziano quel pomeriggio era andato all’ufficio postale di via Teatro e, dopo aver effettuato un prelievo allo sportello, era tornato a casa con la propria auto, senza immaginare di essere seguito dal malvivente. Dopo aver lasciato l’auto nel garage, l’anziano si era trovato davanti l’uomo a volto coperto. Il rapinatore alla fine riuscì a strappargli dalla tasca dei pantaloni 400 euro appena prelevati, per poi darsi alla fuga. La ricostruzione dei fatti è stata fatta anche grazie all’esame dei filmati acquisiti dai sistemi di sorveglianza dell’ufficio postale e di quelli presenti in zona

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Catania, fratellini di 9 e 10 anni gestivano un bar abusivo con sala giochi e rivendita di botti: denunciati il padre e fratello maggiorenne

next
Articolo Successivo

A14, code in Abruzzo e Marche per sequestro dei viadotti. Autostrade: “Rimborseremo gli automobilisti se rallentati da restringimenti”

next