Realme è il nome di un’azienda cinese in grande crescita, che si sta facendo conoscere anche in Italia, dove non a caso ha appena deciso di lanciare i suoi nuovi smartphone di fascia alta (Realme X2 e X2 Pro) e di fascia media (Realme 5 e 5 Pro). Come accaduto con Xiaomi e prima ancora con Huawei, la ricetta del successo è sempre la stessa: riuscire a proporre dispositivi tecnicamente validi ed esteticamente curati a un prezzo concorrenziale.

Partiamo dal modello più economico dei quattro, il Realme 5, che si pone nella fascia medio-bassa del mercato. Lo smartphone è caratterizzato da un ampio display da 6,5 pollici con risoluzione di 1600 x 720 pixel e notch a goccia per la fotocamera frontale. All’interno invece c’è un processore Snapdragon 665 abbinato a 4 GB di RAM e a 128 GB di spazio di archiviazione, ulteriormente espandibili tramite slot microSD. Il comparto fotografico come detto comprende invece quattro fotocamere posteriori, rispettivamente da 12 Mpixel (standard), 8 Mpixel (grandangolare), 2 Mpixel (macro) e ancora 2 Mpixel per le informazioni sulla profondità, a cui si aggiunge una fotocamera frontale da 13 Mpixel.

Lo smartphone è dual SIM e può contare anche su moduli WiFi, Bluetooth e GPS. Non mancano inoltre un jack audio da 3,5 mm, una micro USB e un lettore di impronte digitali, il tutto controllato da Android 9 Pie. L’autonomia è garantita invece da una generosa batteria da 5000 mAh con supporto alla ricarica rapida da 10 Watt.

Il Realme 5 Pro innalza l’asticella con un display da 6.3 pollici con risoluzione maggiore (2340 x 1080 pixel), sempre con notch a goccia, un processore più potente (Qualcomm Snapdragon 712) e un maggior quantitativo di RAM (4 o anche 8 GB). Tra le quattro fotocamere posteriori inoltre quella standard può contare su un sensore da 48 Mpixel, mentre le altre caratteristiche sono identiche. Qui però c’è una porta USB-C, mentre la batteria è più piccola (4035 mAh), ma con ricarica ultrarapida da 20 Watt.

Salendo ancora di livello troviamo il Realme 5, che guadagno un pannello Super AMOLED da 6,4 pollici con risoluzione di 2340 x 1080 pixel e un processore Qualcomm Snapdragon 730G affiancato da 8 GB di RAM. Le altre novità riguardano la fotocamera frontale, con sensore da 32 Mpixel e la principale del gruppo posteriore, dotata di sensore da 64 Mpixel. Il lettore di impronte digitali inoltre è di tipo in-display, ossia integrato nello schermo. All’autonomia infine ci pensa la batteria da 4000 mAh con ricarica rapida da 30 Watt.

Chiudiamo infine col top gamma Realme 5 Pro, un 6,5 pollici sempre super AMOLED con risoluzione di 2400 x 1080 pixel e refresh rate di 90 Hz, che racchiude la maggior parte delle novità nella scocca. Qui infatti troviamo un processore Qualcomm Snapdragon 855 Plus abbinabile a 6, 8 o anche 12 GB di RAM, mentre allo storage ci pensa un SSD da 64, 128 o 256 GB. Infine la batteria da 4000 mAh è quella che supporta la tecnologia di ricarica ultrarapida migliore del lotto, da 50 Watt.

Tutti gli smartphone potranno essere acquistati sul sito del produttore o su Amazon ai seguenti prezzi: Realme X2 Pro a 449,99 euro nell’allestimento di base 4+64 GB, 499,99 euro in quello intermedio (6+128 GB) o ancora 549,99 euro per il top di gamma con 12+256 GB. Il Realme X2 invece costerà 329,99 euro. A seguire il Realme 5 Pro (229,99 euro per la versione da 4+128 GB e 279,99 euro per quella da 8+128 GB) e infine il Realme 5 , che avrà un prezzo di 179,99 euro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Acer Nitro 5, notebook gaming economico in offerta su Amazon

next
Articolo Successivo

Huawei Mate Xs, lo smartphone pieghevole si rinnova per il Mobile World Congress

next