Le cuffie wireless sono una grande comodità. L’assenza di cavi infatti ne semplifica l’uso e ne migliora l’ergonomia, tuttavia introduce anche il problema dell’autonomia. Se passate intere giornate in mobilità infatti difficilmente potrete utilizzarle fino a sera. A meno di non acquistare le nuove JBL Reflect Eternal. Queste nuove cuffie infatti si affidano alla tecnologia Exeger Powerfoyle, che consente di sfruttare tanto la luce solare quanto quella artificiale per ricaricare le batterie.

Il prodotto è stato finanziato sul sito di crowdfunding di IndieGoGo, superando già il 150% della soglia stabilita per l’avvio della produzione, che è quindi ormai garantita. Il prossimo luglio infatti partirà la produzione in volumi, con disponibilità a partire da ottobre 2020, ma le Reflect Eternal possono già essere acquistate. Tra l’altro il prezzo attuale è vantaggioso, 89 euro, mentre quando la produzione sarà avviata si salirà a 148.

Il cuore di queste cuffie, come accennato, è la tecnologia Powerfoyle di Exeger, azienda svedese all’avanguardia nel settore della produzione di energia pulita e rinnovabile. Powerfoyle in particolare, è un innovativo nano-materiale di ricarica, leggero e flessibilissimo, in grado di sfruttare anche la luce artificiale e ispirato alla fotosintesi. Più si esporranno le JBL alla luce, più autonomia si otterrà. In particolare secondo JBL trascorrendo 1.5 ore all’aperto si avranno fino a 68 ore di autonomia (con una media di 3,5 ore di ascolto di musica), che saliranno a 168 con due ore di esposizione, raggiungendo un’autonomia virtualmente infinita dopo 2 ore e mezza. In ogni caso le cuffie hanno anche un attacco USB per una ricarica veloce: con 15 minuti si otterranno 2 ore di autonomia aggiuntiva.

Per il resto non c’è molto da dire: le JBL Reflect Eternal sono normali cuffie con padiglione supraurale, ossia che non contiene l’orecchio ma vi si poggia sopra. Il design è gradevole e moderno, valorizzato da due colorazioni “frizzanti” e giovani, come il verde e il rosso. Le cuffie hanno driver da 40 mm, supportano gli assistenti digitali Amazon Alexa e Google Assistant, sono dotate di comandi sul padiglione per gestire anche le chiamate in entrata da smartphone e consentono di passare facilmente da un dispositivo Bluetooth a un altro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Instagram contrasta la disinformazione con un nuovo sistema di fact-checking

next
Articolo Successivo

Polar M430, orologio GPS multisport con cardiofrequenzimetro scontato del 48% su Amazon

next