Che cosa è la prescrizione? Come funziona in Italia? E la riforma Bonafede come la cambierà? Il magistrato Roberto Tartaglia lo spiega ai lettori del fattoquotidiano.it. In cinque punti da cinque minuti il magistrato consulente della commissione Antimafia cerca di fare chiarezza su uno dei più complessi istituti giuridici del diritto italiano. Dalla normativa vigente fino alla riforma che in questi giorni anima il dibattito tra le forze della maggioranza e gli addetti ai lavori. Il pm, per dieci anni in servizio alla procura di Palermo, propone anche dei correttivi per rendere veloci e snelli i processi: dalla modifica della disciplina delle notifiche, ancora oggi ferma a un’era tecnologica ormai lontana, fino all’incentivo dei riti alternativi sul modello della giustizia americana. Passando anche da una depenalizzazione per i reati minori che danno vita a processi infiniti.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Ergastolo ostativo, De Raho: “Capisco le critiche alla sentenza della Corte Costituzionale. Servono più risorse per monitoraggio continuo”

prev
Articolo Successivo

Omicidio Sacchi: l’ipotesi di un finanziatore dietro i 70mila euro nello zaino di Anastasiya, la fidanzata di Luca

next