L’ex eurodeputata di Forza Italia, Lara Comi, ha fatto il suo ingresso in tribunale intorno alle 11, per l’interrogatorio di garanzia con il gip nell’ambito dell’inchiesta ‘Mensa dei poveri‘ sul presunto giro di tangenti in Lombardia. Non ha rilasciato dichiarazioni ai cronisti, al contrario del suo legale, Gian Piero Biancolella: “L’interrogatorio non sarà breve. Comi intende respingere le accuse, e dimostrerà, utilizzando anche documentazione acquisita durante le indagini e non usata nel formulare l’ipotesi accusatoria, che i reati contestati sono inesistenti. Desidera dimostrare anche che le considerazioni relative a una sua propensione a non rispettare le regole è completamente destituita di fondamento”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Trattativa, Salvatore Borsellino: “Prima sentenza è un punto d’arrivo, spero che non venga sovvertita da altri gradi di giudizio”

next
Articolo Successivo

Ilaria Cucchi querela Matteo Salvini: “Non può giocare sul corpo di Stefano”. La replica del leghista: “Sono tranquillissimo”

next