La proposta fatta Zingaretti alla convention Pd di Bologna per far approvare lo Ius Soli? Quando si affermano diritti non c’è mai un momento giusto o non giusto. Ma proprio perché ieri eravamo a Bologna forse non si è calibrato bene il tono sugli argomenti. Servivano, cioè, toni che mettessero al centro altre questioni, oltre allo Ius Soli. Con quello che sta accadendo in queste ore io credo che le priorità siano altre“. Sono le parole del presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, ospite di “24 Mattino”, su Radio24.

“Abbiamo bisogno di integrare – spiega – perché il contrario di integrazione è disintegrazione. Abbiamo quindi bisogno di evitare scontri. Ma adesso ci sono due priorità: il primo è un grande piano di prevenzione contro il dissesto idrogeologico. E allora io dico al governo italiano di trovare quelle risorse e metterle immediatamente. Ieri secondo me il Pd, che è parte importante dell’esecutivo, doveva dirlo ad alta voce. La seconda priorità è la modifica della plastic tax. Non mettiamo tasse, ma grandi incentivi e vedrete che questo porterà subito a un miglioramento”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ex ministra Trenta, Di Maio: “Inaccettabile, lasci l’alloggio. Ci fa arrabbiare perché noi siamo sempre quelli che si tagliano lo stipendio”

next
Articolo Successivo

“Modena non si Lega”, il flash mob delle ‘sardine’ riempie piazza Grande: le immagini dall’alto

next