Ci sono almeno sei morti a causa di un attentato avvenuto nella città a maggioranza curda di Qamishlo, nel nord-est della Siria. Secondo fonti locali, sono state fatte saltare in aria due auto e una bomba vicino al mercato della città. Nel video, la seconda e la terza esplosioni, praticamente simultanee.

A sud del centro abitato, l’Isis ha ucciso in un agguato il sacerdote della comunità cattolica armena Hovsep Petoyan e suo padre, il sacerdote Abraham Petoyan, che stavano viaggiando in auto verso Deir el-Zor. Daesh ha rivendicato l’attentato su Twitter.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Soldati italiani feriti in Iraq, l’ipocrisia di chi esprime ‘solidarietà’

next
Articolo Successivo

Iraq, Isis rivendica l’attentato contro i militari italiani: “Abbiamo colpito crociati e apostati”

next