Ha voluto essere sveglia mentre la operavano al cervello e ha consentito che il suo intervento fosse mandato in streaming su Facebook. Protagonista dell’operazione è Jenna Schardt, una ragazza di 25 anni, sottoposta, secondo quanto riportato in una nota dell’ospedale Methodist Dallas medical center, a una operazione chirurgica per rimuovere una massa al cervello. L’operazione è durata 45 minuti ed è stata vista tramite social da 45mila utenti che hanno “partecipato” commentando con domande sulla procedura e messaggi di incoraggiamento per i medici.

Il video però non è sceso nei dettagli: l’ospedale precisa che non sono stati ripresi particolari dell’operazione e la paziente, per tutto il video, è apparsa circondata da teli blu. Non è mancata, tuttavia, la telecronaca: una voce fuori campo ha spiegato le varie fasi dell’operazione. “Jenna – scrivono i medici dell’ospedale – ci ha permesso di diffondere il suo intervento per educare e per sensibilizzare sul problema, per far capire a chi ha la stessa patologia che c’è una soluzione. Siamo stati impressionati da come ha gestito la cosa”. Non è, tuttavia, stato il primo intervento live. Nel 2018 già in Texas una donna con un tumore aveva accettato di mettere online l’operazione al seno per sensibilizzare sulla malattia.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Morbillo, così cancella la memoria del sistema immunitario. Lo studio su bimbi non vaccinati

prev
Articolo Successivo

Halloween, il telescopio Hubble “fotografa” il volto di un fantasma

next