Nelle nostre case vivono sette milioni di cani e di gatti, molto più che semplici animali. Non a caso Rai3 ha deciso raccontare le storie di uomini e “figli” a quattro zampe che si intrecciano nella Clinica Veterinaria Roma Sud. “That’s amore-Storie di uomini e altri animali” è il nuovo programma ideato da Duccio Forzano che sbarcherà nella rete diretta da Stefano Coletta lunedì 21 ottobre alle 20.25. Venticinque, numero ricorrente, puntate da venitcinque minuti nell’access prime time prima di lasciare spazio a Un posto al sole.

Non tanto una serie “pet hospital” ma un docureality con un taglio fortemente emozionale, le interazioni, i legami e la ricchezza dei loro rapporti finiranno al centro della scena. Un racconto incrociato tra padroni e medici, le reazioni dei pazienti, il decorso nella struttura, la riabilitazione. Si passerà dagli animali da compagnia a quelli provenienti da circhi e zoo di Napoli e Roma: “Ci sono casi davvero incredibili come quello di un cucciolo di pitbull volato da un quarto piano per giocare e dato per spacciato, ma salvato dai medici contro ogni aspettativa. C’è anche chi ha portato il proprio geco, chi addirittura un suricato. E anche chi vive con due ratti e ha portato a sterilizzare la femmina, perché sennò si ritrovava la casa piena di ‘cuccioli’. Il concetto intorno cui ruota tutto il progetto, cui pensavo da un po’, è l’amore tra gli uomini e gli animali. (…) I propri animali diventano proprio come dei figli e in questo caso seguiamo il caso, dalla diagnosi alla terapia, con i medici chiamati a occuparsi non solo dei loro pazienti, ma anche a gestire le emozioni del loro ‘umani’, preoccupatissimi”, ha spiegato Forzano a Tvblog.

Storie, dicevamo, al centro della scena come un prete che soffriva di attacchi di panico e ha trovato in un cucciolo un sollievo o chi grazie a un animale ha superato la depressione. La trasmissione prodotta dalla Fenix di Riccardo Di Pasquale e creata dagli autori Lorena Guglielmucci, Elisa Dossena e Eliana Manca, è stata girata da maggio ad agosto, ora pronta a sottoporsi al giudizio dei telespettatori. Forzano, che è anche regista del programma, ha diretto molti Festival di Sanremo, per molti anni ha collaborato con Fabio Fazio e Claudio Baglioni. Questa volta punta su un prodotto nuovo e per molti aspetti innovativo.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Porta a Porta, boom di ascolti per il duello Salvini-Renzi. La lettura televisiva: un po’ showmen, un po’ litiganti da reality

prev
Articolo Successivo

“Il caso Vannini”, testimonianze e audio inediti sull’omicidio del 20enne a Ladispoli in esclusiva sul Nove: la puntata giovedì 17 ottobre alle 21.25

next