“Basta con questa storia del razzismo vi ho sempre sostenuto ma direi che è ora di finirla voi e quei comunisti del caxxo, state per perdere un tifoso fate voi”. È il tweet che un sostenitore del Pescara Calcio ha scritto al profilo della società, criticando la posizione della società impegnata contro i comportamenti discriminatori. Poco dopo è arrivata la risposta dei biancazzurri: “Facciamo noi? Bene, signore e signori Andrea non è più un nostro tifoso“. Con l’hashtag #NoAlRazzismo. Una replica esemplare che ha ricevuto subito l’appoggio di altre società, come la Pro Vercelli e la Carrarese Calcio, che ha scritto: “Era anche un nostro follower. Era“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Catalogna, Pep Guardiola duro con il governo: “La Spagna sta vivendo una deriva autoritaria”. Il suo messaggio per ‘Tsunami Democratic’

next
Articolo Successivo

Roma Calcio, la storia di Maissa: arrivato in Italia col barcone, ora è un calciatore della Primavera giallorossa

next