Oltre 5mila migranti sono state evacuati dopo che ieri sera un incendio è divampato alle porte del Centro di accoglienza dell’isola greca di Samos, uno dei primi approdi in Europa per chi arriva da Medio Oriente. Secondo le prime ricostruzioni della stampa greca, il rogo è legato a scontri tra profughi iniziati nel pomeriggio: otto persone sono state portate in ospedale. Da tempo le organizzazioni umanitarie denunciano il sovraffollamento del campo, dove la situazione è al collasso per l’altissimo numero di arrivi. Anche nell’isola di Lesbo le condizioni di vita sono al limite e sono di poche settimane le immagini di un vasto incendio nell’hotspot di Moria

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giappone, sale a 70 il numero delle vittime del tifone Hagibis: 16 i dispersi e oltre 200 i feriti

next
Articolo Successivo

Siria, Trump firma le sanzioni alla Turchia e invia Pence ad Ankara. Erdogan: “Il mondo ci sostenga o si prenda i rifugiati”

next