“Se non si trova la sintesi, se c’è chi pensa al proprio ego si finisce con scissioni e controscissioni, che sono l’ultima cosa che un movimento politico come il nostro deve fare. Dobbiamo aiutarci ad essere immuni alla voglia di gestire sempre. Diamoci una mano per non voler essere tutti ministri o tutti parlamentari, ma trovare idee e il modo di realizzarle”. Così il presidente della Camera Roberto Fico intervenuto a Napoli in occasione di Italia a 5 Stelle, la festa del M5S a 10 anni dalla sua nascita.

Fico commenta anche le parole di Luigi Di Maio sulla nuova struttura del Movimento, con a capo 80-90 persone. “Dobbiamo mettere a sistema tutti i gradi di partecipazione e far si che tutti si sentano coinvolti nelle decisioni e nelle linee politiche. Sicuramente la strada di un’organizzazione nuova, dove ci sia più collegialità e tutti abbiano più responsabilità, dove si trova un punto di caduta nella partecipazione è molto importante”

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Italia 5 Stelle, Taverna agli scettici: “Non diciamo più ‘vaffa’? Sì. Voi a 20 anni eravate gli stessi di oggi?”. E ricorda i successi del M5s

next
Articolo Successivo

Regionali, Berlusconi: “In Umbria cambiamento epocale”. E critica M5s: “Tasse e manette”

next