Prima medaglia italiana ai Mondiali di atletica leggera in svolgimento a Doha. Nella 50 chilometri di marcia l’azzurra Eleonora Giorgi è terza nella gara più lunga della kermesse iridata. Primi due gradini del podio tutti cinesi, con l’oro a Liang Rui e l’argento alla connazionale Li Maocuo. Quarta l’ucraina Olena Sobchuk, con oltre quattro minuti di ritardo sulla Giorgi. Non hanno completato la gara, invece, le altre due azzurre Nicole Colombi e Mariavittoria Becchetti. Tra gli uomini, sedicesimo Michele Antonelli e ritirato Teodorico Caporaso, mentre il giapponese Yusuke Suzuki si prende il successo, respingendo la rimonta del portoghese Joao Vieira e del canadese Evan Dunfee. “È la prima medaglia italiana in questi Mondiali – ha esultayo Eleonora Giorgi – e la prima anche per me. Sono contenta e fiera di averla conquistata con la maglia della Nazionale. Ho usato testa, gambe e soprattutto il cuore, per superare i problemi di stomaco che mi hanno rallentata, ho anche rischiato di non farcela, ma ci tenevo veramente tanto. Sapevo che era un’occasione da cogliere e non volevo lasciarmela scappare – ha aggiunto l’atleta – Una gara difficile per tutti, nessuno è abituato a competere in queste condizioni. Per me questa medaglia ha un valore inestimabile, è qualcosa di grande, al termine di una stagione magica. La dedico a me stessa, per aver tenuto duro e aver creduto in questo sogno senza mai arrendermi”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mondiali atletica leggera, Coleman vince l’oro nei 100 metri. Tortu finisce settimo, ma è il primo italiano dopo 32 anni

next
Articolo Successivo

Il gol come in Holly e Benji, la prodezza in “doppia rovesciata” arriva dalla Sicilia: la rete che ricorda i gemelli Derrick

next