“Nel mondo dello sport e, nel caso specifico del calcio, ognuno deve fare la propria parte. Se un giocatore si butta in area e fa finta di niente sbaglia: non dico che questo comportamento sia peggiore di chi fa cori razzisti, ma ogni attore protagonista deve fare la sua parte nel modo eticamente migliore”. Lo dice il presidente del Coni Giovanni Malagò precisando il suo pensiero sul problema del razzismo nel calcio, parlando a Radio24.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Olanda, il bel gesto dei tifosi per i bambini malati di cancro: pioggia di peluche sugli spalti. E il video fa il giro del mondo

next
Articolo Successivo

Malagò ribadisce: “Mie parole a Radio24? Razzismo fa male al calcio come giocatori che simulano”

next