Un bimbo di un anno e mezzo è risultato positivo alla cannabis all’ospedale “Vittore Buzzi” di Milano. È quanto hanno scoperto i genitori del piccolo ieri sera, intorno alle 20.30, quando, vedendo che il bambino non si risvegliava da un sonno profondo, preoccupati, hanno chiamato il 118. In ospedale gli esiti degli esami hanno poi rivelato la presenza nel sangue di cannabinoidi. Sia il padre, un egiziano di 38 anni con un lontano precedente per ricettazione, che la madre, una 31enne croata, hanno smentito alla Polizia di Stato e ai medici di fare uso di droghe.

La coppia, residente nel quartiere di San Siro, ha poi rivelato di aver ospitato i giorni scorsi in casa un parente noto in famiglia per essere un consumatore di spinelli. Secondo una prima ricostruzione, il piccolo avrebbe ingerito involontariamente una piccola quantità di droga. Al momento non ci sono indagati, le indagini sono ancora in corso. Il piccolo non è in pericolo di vita, ma resta in ospedale sotto osservazione.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Vimercate, morta una donna dopo una trasfusione. La procura di Monza apre un’indagine

prev
Articolo Successivo

Palermo, sparatoria in strada: tre feriti lievi. Ritrovata nei paraggi una macchina rubata

next