Governo Conte bis? Sarà una maggioranza complicata“. Così il deputato di Liberi e Uguali, Stefano Fassina, risponde al giornalista Lanfranco Palazzolo (Radio Radicale) circa i suoi rapporti col Pd, partito che lasciò nel giugno del 2015.
E spiega: “Nei giorni scorsi sono intervenuto sul ministro Paola De Micheli riguardo alla concessione autostradale ai Benetton, oggi sono dovuto intervenire sul ministro Bellanova che, con grande disinvoltura, come se il governo Conte sostenuto da M5S-Pd-LeU fosse un monocolore Pd, insiste sulla ratifica del Ceta, cioè sull’accordo col Canada. Le ho ricordato che LeU e M5s vogliono bloccare la ratifica del Ceta“.

Fassina conclude: “Quindi, questo governo sarà complicato. Tutti devono fare attenzione, ma non perché vogliamo piantare qualche bandierina. Il Pd deve ricordarsi che ha straperso tutte le elezioni e, se continua sulla linea dell’europeismo liberista degli ultimi anni, continuerà a straperdere”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Rousseau, il sondaggio: la piattaforma piace al 94% degli iscritti M5s. Casaleggio: ‘Su democrazia partecipata punto di riferimento mondiale’

prev
Articolo Successivo

Con lo scontro tra Salvini e Conte è tornato il bipolarismo

next