Sono le 8.40 di martedì mattina quando il notaio Valerio Tacchini entra nella sede milanese dell’Associazione Rousseau per certificare le votazioni online sul nuovo governo. “È una giornata importante per nostro Paese”, racconta prima di chiudersi dentro lo stabile che ospita l’associazione. Lì lo aspettano la socia dell’associazione Enrica Sabatini e il presidente Davide Casaleggio. Ed è proprio quest’ultimo ad uscire verso le 13 per annunciare il primo dato della giornata: “Abbiamo superato il record mondiale per una votazione online di natura politica”. Nel corso del pomeriggio, durante un collegamento con La7, la socia di Rousseau Enrica Sabatini dichiara: “Siamo riusciti a respingere tutte le attività di chi non voleva che questo voto andasse nella direzione giusta”. Ma poco dopo ribadisce ai cronisti che “è tutto sotto controllo e la performance del sistema è ottima”. Alle 18 si chiudono le votazioni e iniziano i procedimenti di conteggio e certificazione del voto. La vittoria del sì viene annunciata con un post sul Blog delle Stelle e Casaleggio aspetta la fine della conferenza stampa di Di Maio a Roma prima di uscire a parlare: “Sono soddisfatto per la grande partecipazione, questo è un grande risultato e sono sicuro che sarebbe stato apprezzato da chi Rousseau l’ha inventato e ideato”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Governo Conte 2, Di Maio: “Con Beppe Grillo differenze di vedute su programma, ma non c’è stato bisogno di chiarirsi. Ci vogliamo bene”

prev
Articolo Successivo

‘Il ritorno della politica’, la sinistra “riapre” le Frattocchie per 3 giorni: militanti a scuola con Podemos, Linke e France Insoumise

next