Sono le 8.40 di martedì mattina quando il notaio Valerio Tacchini entra nella sede milanese dell’Associazione Rousseau per certificare le votazioni online sul nuovo governo. “È una giornata importante per nostro Paese”, racconta prima di chiudersi dentro lo stabile che ospita l’associazione. Lì lo aspettano la socia dell’associazione Enrica Sabatini e il presidente Davide Casaleggio. Ed è proprio quest’ultimo ad uscire verso le 13 per annunciare il primo dato della giornata: “Abbiamo superato il record mondiale per una votazione online di natura politica”. Nel corso del pomeriggio, durante un collegamento con La7, la socia di Rousseau Enrica Sabatini dichiara: “Siamo riusciti a respingere tutte le attività di chi non voleva che questo voto andasse nella direzione giusta”. Ma poco dopo ribadisce ai cronisti che “è tutto sotto controllo e la performance del sistema è ottima”. Alle 18 si chiudono le votazioni e iniziano i procedimenti di conteggio e certificazione del voto. La vittoria del sì viene annunciata con un post sul Blog delle Stelle e Casaleggio aspetta la fine della conferenza stampa di Di Maio a Roma prima di uscire a parlare: “Sono soddisfatto per la grande partecipazione, questo è un grande risultato e sono sicuro che sarebbe stato apprezzato da chi Rousseau l’ha inventato e ideato”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo Conte 2, Di Maio: “Con Beppe Grillo differenze di vedute su programma, ma non c’è stato bisogno di chiarirsi. Ci vogliamo bene”

next
Articolo Successivo

‘Il ritorno della politica’, la sinistra “riapre” le Frattocchie per 3 giorni: militanti a scuola con Podemos, Linke e France Insoumise

next