Un giro in moto d’acqua finito in tragedia per un 21enne italiano in vacanza a Mykonos. Antonio Borrelli, di Napoli, è morto sabato 17 agosto, cadendo in mare mentre si trovava con un’amica su una moto d’acqua nei pressi della spiaggia Superparadise, una delle più frequentate dell’isola greca. Dopo che è caduto in mare sono stati chiamati i soccorsi, ma non c’è stato nulla da fare.

Lo riferisce la Cnn Grecia e lo confermano i messaggi di cordoglio che gli amici del 21enne hanno pubblicato sui social network. La stampa greca parla di annegamento, ma le cause della morte sono ancora da stabilire, in attesa dell’autopsia e delle indagini della polizia locale. Antonio Borrelli era alla guida della moto d’acqua quando questa si è ribaltata. “Siamo caduti in mare dopo una manovra. Non ho neanche capito come fossimo finiti in acqua”, ha detto la ragazza che era con lui e che secondo il media greco è “in buona salute ma sotto shock”. Il proprietario dell’agenzia che affitta gli acquascooter ha invece dichiarato alla capitaneria di porto che i due giovani indossavano i giubbotti di salvataggio e che tutte le norme di sicurezza sono state osservate. Secondo quanto riportato da La voce di Napoli, la famiglia del giovane è andata sul’isola, ma il rimpatrio della salma sarà possibile solo tra pochi giorni, dopo che saranno disponibili i risultati l’autopsia per stabilire quale sia stata la causa del decesso.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Open Arms, Toninelli offre navi della Guardia Costiera per portare i migranti in Spagna: “Ma Madrid tolga la bandiera a imbarcazione ong”

prev
Articolo Successivo

Migranti, naufrago si getta in mare dalla Open Arms: recuperato dalla Guardia costiera

next