I Carabinieri hanno sottoposto a sequestro preventivo l’emittente radiofonica di Scandicci, in provincia di Firenze, Radio Studio 54. L’ipotesi di reato è quella di diffamazione e di istigazione all’odio razziale, reati per i quali è indagato lo speaker e titolare dell’emittente, Guido Gheri.

Gli uomini dell’Arma hanno eseguito il sequestro in seguito a un’ordinanza del Tribunale del Riesame che ha dato ragione circa la necessità di non far proseguire le trasmissioni, accogliendo l’appello del pm Christine von Borries. I Carabinieri hanno così apposto i sigilli al trasmettitore che permette di agganciare la frequenza assegnata.

Gheri è indagato a causa del comportamento tenuto nella messa in onda delle trasmissioni, durante le quali non solo avrebbe diffamato un ex consulente e un suo ex avvocato, ma avrebbe anche usato la sua radio esprimendo “un vero e proprio odio razziale ed etnico nei confronti degli extracomunitari in quanto tali, come tale idoneo a determinare in concreto il pericolo di comportamenti discriminatori”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, morto in un incidente il pm Marcello Musso: era stato titolare dell’inchiesta sulle aggressioni con l’acido

next
Articolo Successivo

Milano, pm presenta ricorso in appello contro assoluzioni di 4 dirigenti di Lealtà azione: avevano manifestato con saluti romani

next