In questi giorni Federica Caroccia sta raccontando la disavventura che l’ha vista protagonista il 24 aprile scorso sui colli Aminei a Napoli. All’epoca alla quarantesima settimana di gravidanza stava passeggiando quando ha avvertito le prime contrazioni. Ha quindi deciso di salire su un autobus per recarsi in ospedale. Quando sul pullman è salito il controllore questo non ha voluto sentire ragioni e ha verbalizzato la sanzione per la corsa senza biglietto della partoriente. La donna è poi arrivata in ospedale e poche ore più tardi ha messo al mondo una bambina: “Fortunatamente è andato tutto bene, ma ho avuto tanta paura”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Migranti, papa Francesco scrive al Meeting di Cl: “Chi fugge da guerra e povertà è una persona, non un numero”

prev
Articolo Successivo

Cilento, escursionista francese disperso. La prefettura di Salerno: “Ricerche avviate subito, costante contatto con il consolato”

next