Il direttore di Videonews, la testata a cui fanno capo i programmi giornalistici e di infotainment del gruppo Mediaset, non è più Claudio Brachino, nominato direttore ad personam nella Direzione generale informazione. La decisione era nell’aria da mesi ed è stata ufficializzata dal Biscione giovedì mattina dopo averla comunicata solo poche ore prima al diretto interessato. Ma il regno di Brachino, almeno per il momento, non ha un successore vero e proprio perché il suo posto è stato preso dal direttore generale Informazione, Mauro Crippa.

Una carica che manterrà – spiegano fonti a Ilfattoquotidiano.it – in attesa di capire cosa accadrà dentro Forza Italia. Perché? Mesi fa era stata Lettera 43 a svelare come in rampa di lancio per il post-Brachino ci fosse Siria Magri, la sua condirettrice e moglie di Giovanni Toti. Le acque agitate all’interno del partito azzurro proprio dal coordinatore di Fi e governatore della Liguria avrebbero però frenato la promozione della giornalista, ex volto di Studio Aperto.

Non però l’addio di Brachino a Videonews. I suoi rapporti con Crippa erano gelidi da mesi. I due – viene spiegato a Ilfatto.it – sono entrati in rotta di collisione a cavallo tra il 2018 e il 2019, quando il direttore generale dell’Informazione Mediaset ha spedito Brachino a Roma per curare la trasmissione Quarta Repubblica condotta da Nicola Porro. Una decisione indigesta per l’ormai ex numero uno di Videonews, al quale sarebbe poi stata proposta la direzione di Studio Aperto.

È così iniziata la “resistenza” di Brachino, berlusconiano duro e puro che avrebbe interessato della vicenda anche Fedele Confalonieri. Fino a mercoledì sera, quando l’azienda gli ha comunicato che non avrebbe più diretto Videonews con effetto immediato. La testata è uno dei punti nevralgici dell’informazione di Mediaset, perché realizza i programmi d’informazione del gruppo. Da Mattino Cinque a Verissimo passando per Matrix e Domenica Live, tutto passava da Brachino.

Adesso toccherà a Crippa gestire, in attesa di individuare il successore. La possibile promozione di Magri, nominata condirettrice a febbraio, al momento è congelata. Una mossa che si spiegherebbe anche con le fibrillazioni dentro Forza Italia: la giornalista è infatti la moglie di Giovanni Toti, tra gli ‘agitatori’ del partito, vissuto ormai da separato in casa. Tra un suo ammiccamento alla Lega e il ‘redde rationem’ con Silvio Berlusconi, Mediaset al momento temporeggia.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Giornalisti, La Nazione ha un nuova direttrice: è la 34enne Agnese Pini

prev
Articolo Successivo

“Perché ha mentito su Savoini?”. Salvini dà del maleducato al solo giornalista che gli fa domande

next