Apple ha aggiornato i notebook MacBook Air e MacBook Pro. Il MacBook Air, il modello più sottile, leggero ed economico della Mela morsicata, adesso beneficia di uno schermo Retina con tecnologia True Tone che promette un’esperienza di visualizzazione più realistica. È già disponibile al prezzo di 1.279 euro, gli studenti universitari potranno beneficiare di sconti fino a fino a 339 euro, nelle modalità descritte sul sito ufficiale.

Le novità coinvolgono anche il MacBook Pro da 13 pollici, il modello base della gamma Pro, che offre ora i più recenti processori di ottava generazione, la Touch Bar per interagire velocemente con le applicazioni e il Touch ID per accedere al sistema senza usare la password. I prezzi partono da 1.549 euro, comprensivi del display Retina con True Tone e del chip Apple T2 Security. Anche in questo caso sono previste le agevolazioni economiche per gli universitari indicate sopra.

Il motivo di tanta attenzione verso gli studenti è che è ufficialmente iniziato il periodo del “ritorno a scuola”, o Back to School per dirla all’americana. Apple, come molti altri produttori, promuove sconti e regali (in questo caso un paio di cuffie Beats Studio 3 Wireless con l’acquisto di un portatile Mac o un iMac che rientra nell’iniziativa) per permettere agli studenti di comprare l’occorrente per affrontare il nuovo anno scolastico.

Sconti a parte, sono le novità a meritare attenzione. Il design di entrambi i prodotti è rimasto identico, le configurazioni sono state parzialmente riviste. Come accennato, il MacBook Air guadagna il Touch ID, un processore dual-core di ottava generazione, e lo schermo Retina: in passato era l’unico prodotto della gamma Mac a non averlo. La tecnologia True Tone regola in automatico la temperatura del colore per non affaticare gli occhi. Altre caratteristiche base salienti sono la CPU Intel Core i5 dual-core, il supporto di archiviazione SSD da 128 GB e 8 GB di memoria RAM.

Il MacBook Pro 13″ invece è stato aggiornato con i processori Intel quad-core di ottava generazione, unità SSD a partire da 128 GB, una batteria che promette di durare tutto il giorno e il classico schermo Retina, in un peso di 1,37 kg. I nuovi prodotti riceveranno in autunno l’aggiornamento al sistema operativo macOS Catalina che amplierà le funzioni dei notebook e le relative app.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Xiaomi Mi Band 4 è la smartband da 35 euro che ha tutto, tranne il GPS

prev
Articolo Successivo

Macchinari più efficienti e impianti medici migliori grazie alle lucertole del deserto

next