Quattro tra ex e attuale presidente degli Stati Uniti, interpretati da attori, per promuovere la nuova rotta Roma-Washington DC. Questa l’idea della nuova campagna pubblicitaria realizzata da Alitalia e promossa anche attraverso l’hashtag #WhereIsWashington. I quattro inquilini della Casa Bianca scelti? Lincoln, Washington, Obama e Trump. La campagna però si è fermata con Obama per via delle polemiche esplose sul web. Per truccare l’attore che ha interpretato Barack Obama si è fatto ricorso, fa notare chi ha criticato aspramente l’idea, al Blackface, una pratica ottocentesca che consisteva nel truccare in modo accentuato e con dei tratti caricaturali un attore bianco, per trasformarlo in uno di colore. Pratica che anche Martin Luther King aveva bollato come razzista.

Per Obama è stato scelto un attore algerino truccato da nero. Chi ha prodotto lo spot fa sapere di aver scelto un attore somigliante all’ex presidente ma il lavoro di make-up, che c’è stato eccome, ha dato vita alle polemiche. E Alitalia ha cercato di riparare il danno ritirando lo spot.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nanga Parbat, il torinese Carlo Alberto Cimenti conquista la vetta e scrive alla moglie: “Sono sdraiato in cima al mondo e piango rido e ti amo”

next