Halle Bailey sarà la nuova “sirenetta” nel reboot live action omonimo della Disney. La 19enne star, cantante R&B, è stata scelta per interpretare Ariel anche se il regista della nuova versione de La Sirenetta, Rob Marshall (Chicago, Il ritorno di Mary Poppins) negli ultimi mesi ha provinato parecchie concorrenti. “Dopo una lunga ricerca è chiaro che Halle possiede quella rara combinazione di spirito, cuore, giovinezza, innocenza e sostanza – oltre a una gloriosa voce da cantante – ovvero tutte quelle qualità intrinseche necessarie per interpretare questo ruolo iconico”, ha spiegato Marshall in un comunicato.

La Bailey è divenuta celebre a nemmeno 14 anni, nel 2013, quando su Youtube assieme alla sorella più grande Chloe è stata notata da Beyoncé, colpita dalla versione ruspante di un suo brano – Pretty Hurts – intHerpretato dalle due ragazze. Chloe e Halle hanno così esordito nel 2016 con un EP, Sugar Symphony, a cui sono seguiti diversi singoli e un album The kids are alright (2018). Nello stesso anno è stata Beyoncé a volere le due ragazze ad aprire il suo tour live.

Come scrive Variety, nonostante diverse apparizioni in tv, la Bailey è all’esordio nel cinema e durante le riprese si cimenterà soprattutto nel canto visto che verranno ripresi brani del film d’animazione del 1989 ma anche altri scritti appositamente dal compositore originale Alan Menken e dal popolarissimo Lin-Manuel Miranda che con il suo musical Hamilton ha sbancato Broadway. La sirenetta con attori in carne ed ossa si inscrive nella lunga scia delle “nuove” opere Disney live action come Alladin o l’imminente Re Leone.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

L’ultima ora, angosciante apocalisse tra studenti superdotati. In sala il thriller psico-ecologico con echi alla Lynch

next
Articolo Successivo

Insomma, sulla Luna ci siamo stati o no?

next