Trecentomila persone hanno marciato per le vie di Milano nella giornata del Pride milanese. Un corteo colorato con oltre quaranta carri che è partito dalla Stazione Centrale per arrivare in piazza Oberdan. Tanti gli striscioni dedicati alla capitana della Sea Watch arrestata due giorni fa a Lampedusa: “Abbiamo aggiunto una striscia dorata alla bandiera Rainbow in solidarietà ai migranti – raccontano gli attivisti – non ho mai visto un clima d’odio del genere, questo governo ha dato il via a questo clima di odio verso tutti”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano Pride, al corteo anche le coperte termiche dei migranti. Gli organizzatori della parata: “Siamo in 300mila”

next
Articolo Successivo

25 anni di Emergency, Gino Strada: “Momento difficile. Si criminalizza solidarietà ma sento che il vento torna a sibilare”

next