Sulla giustizia “dobbiamo intervenire, e sicuramente lavoreremo, per articolare una qualche riforma che deve essere meditata bene: non possiamo certo intervenire per reazioni emotive e intervenire a caldo”. L’operato del governo andrà “nel segno di una maggior cesura, una maggiore linea di demarcazione tra politica e servizio giurisdizionale“. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, incontrando la stampa durante la visita al Salone Internazionale dell’Aeronautica e dello Spazio, in corso a Parigi. “Non è ammissibile – ha proseguito il premier – ci siano zone di promiscuità, di contiguità” e “per far questo ben venga l’apporto delle forze di opposizione.  Sarebbe bello coinvolgere quante più forze possibili in Parlamento”

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Csm, Conte: “Maggioranza giudici onesta. Riforma della giustizia sarà medita bene. Ben venga collaborazione opposizioni”

next
Articolo Successivo

Salvini negli Usa: “All’Italia servirebbe una manovra trumpiana. F35? Non ci si può rimangiare gli accordi”

next