“Vi chiedo scusa, perché volevo venire qui con un rosario in mano, con un crocifisso e col giubbino Michelin ma li ho lasciati a casa. Faccio ancora fatica ad adeguarmi allo stile Salvini, il ‘Neanderthal style’“. Apre così il suo intervento all’assemblea pubblica dell’Unione industriali di Napoli, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che in 20 minuti ha esposto tutte le falle del Paese, nonché dell’esecutivo attuale e dei governi precedenti.

Apprezzamento, invece, per le parole pronunciate ieri dal presidente del Consiglio: “Voi imprenditori siete costretti a lavorare in un contesto maledettamente difficile. Io ieri ho ascoltato il presidente Conte. Dal mio punto di vista, ha fatto un intervento di grande dignità, oltre che di grande preoccupazione. E’ evidente che siamo in un contesto di incertezza che non ci aiuta a lavorare. Voi imprese – conclude – avete una responsabilità in più. Non so se la politica avrà la forza di reggere e di trovare soluzioni, ma proprio in questa difficoltà gli imprenditori hanno sulle proprie spalle una responsabilità in più per stringere i denti, continuare a credere nel futuro del Paese e mantenere la coesione, che rischia di frantumarsi. Contiamo molto sul vostro coraggio, sulla capacità di intraprendere e sulla vostra fiducia nel futuro”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista