“Il mio motto è ‘sobri nelle parole e operosi nelle azioni‘. Se continuiamo nelle provocazioni per mezzo di veline quotidiane, nelle freddure a mezzo social, non possiamo lavorare. I perenni, costanti, conflitti comunicativi pregiudicano la concentrazione sul lavoro”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, in conferenza stampa a Palazzo Chigi

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Governo, Salvini sull’ultimatum di Conte: “Se tutti mantengono parola si va avanti”

next
Articolo Successivo

Governo, Conte ironizza: “Una mia lista o un ruolo nel M5s? Sarei disposto ad allenare la Roma…”

next