Il talento dell’Italia è la bellezza, un valore che va ben oltre il solo senso estetico, ma che è parte indissolubile del nostro patrimonio identitario. È storia, cultura e territorio: la storia e la cultura di quei territori che, centrali o periferici, custodiscono con cura e attenzione patrimoni artistici dal valore incommensurabile. E gli scrigni che preservano tanta bellezza sono i Piccoli Musei d’Italia. Per promuoverne la conoscenza la professoressa Pina Cannizzo, membro del Consiglio direttivo di Italia Nostra sezione di Siracusa, illustra qui di seguito le caratteristiche di cinque piccoli musei tra Lazio e Sicilia che conservano tante meraviglie da scoprire.

Cinque piccoli musei d’Italia, un viaggio nella bellezza come talento

AVANTI
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Morto Ieoh Ming Pei, l’archistar che realizzò la piramide del Louvre e il nuovo palazzo della Regione Lombardia

prev
Articolo Successivo

Antonello Montante: la finta antimafia fra complici e (troppi) distratti raccontata nel libro di Attilio Bolzoni

next