Lo hanno battezzato “Naufrago bambino” e subito è stato attribuito, circostanza tutta da verificare, ad un’opera di Banksy. Si tratta di un graffito apparso a Venezia. L’opera realizzata da una barca è su un muro a filo d’acqua nel canale di Ca’ Foscari, vicino all’omonima università veneziana. Il bambino, ovvero il “Naufrago” è ritratto in chiaroscuro nero e grigio, è in piedi e regge una sorta di torcia che emette una nuvola di fumo rosso cangiante

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Forlì-Cesena, acqua e neve fanno tracimare la diga di Ridracoli: le spettacolari immagini del “salto” da 100 metri

prev
Articolo Successivo

Litigano per il sorpasso nel traffico, poi lui impazzisce e scende dall’auto con un machete: ecco come va a finire

next