Cosa succederà dopo il 27 maggio? Accadrà che il governo andrà avanti fino alla finanziaria“. Così, a Tagadà (La7), Peter Gomez, direttore de ilfattoquotidiano.it e di FQ Millennium, risponde alla conduttrice Tiziana Panella, che gli chiede una previsione sulla situazione italiana dopo le elezioni europee.

Il direttore del Fatto online aggiunge: “Oggi si è parlato poco di quel +0,2% del Pil, che dimostra semplicemente una cosa: l’economia non è una scienza esatta e tutti gli economisti che prevedevano dei dati si sono sbagliati. E noi giornalisti, che per l’ennesima volta ci siamo fidati di loro (io un po’ meno, per esperienza), abbiamo fatto l’ennesima figura di barba”.

Gomez menziona anche le rilevazioni Istat, secondo cui in marzo sono aumentati gli occupati dello 0,3%, cioè si sono registrati 44 mila contratti a tempo indeterminato in più: “Questi dati si hanno a fronte di quegli economisti, giornalisti e politici che sostenevano che il decreto dignità avrebbe portato più disoccupazione. E invece è andata in maniera diversa. Non dico questo per elogiare il governo, che spesso fa robe disastrose, ma per dire che dovremmo essere un po’ più prudenti quando mediamo la realtà e cerchiamo di prevedere il futuro, perché qui si rischia che la crisi di credibilità non sia più della politica, ma anche dei giornalisti e dei giornali. Quindi, prudenza“.

Il giornalista del Corriere della Sera, Goffredo Buccini, fa un’ipotesi su una possibile manovra “da macelleria sociale” a ottobre. E Gomez ribatte: “Non essere così sicuro su questo. Io ci andrei un po’ piano, perché ci raccontiamo cose che non sempre sono vere”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salvini, Scanzi: “Decide sgomberi a Roma ma non include stabile abusivamente occupato da Casapound”

next
Articolo Successivo

M5s, Pizzarotti: “La sua posizione su tanti temi è opportunistica per definizione. Di Maio? Farà la fine di Renzi”

next