“Ti fai rompere di nuovo tu?… E vai a pagare centomila euro che dobbiamo sborsare noi”. E’ una delle intercettazioni captate dagli inquirenti che all’alba di oggi hanno arrestato 42 persone nell’ambito dell’operazione ‘Tantalo 2’. Scoperta una banda, tra cui anche un avvocato e diversi periti assicurativi, che avrebbe organizzato delle truffe alle assicurazioni, spaccando le ossa di gambe e braccia di persone indigenti, consenzienti, in cambio di poche centinaia di euro. In un’altra conversazione si sente: “Gli dici a tuo cognato che prepara duemila euro che io ho speso. O mi dà duemila euro o gli taglio la testa oggi, va bene?”.

E ancora: “Gli dici all’amico nostro, quello di Villa Sofia, che domani gli manda un’ambulanza per l’uscita…”. “Domani è di uscita?”. “Sì, domani mattina è di uscita”. “Va beh”. “E gli dici anche per la sedia a rotelle”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Genova, alunni cancellano scritte antisemite. Maestre: “La scuola non è indifferente. Importante prendere posizione”

next
Articolo Successivo

Prodotti dimagranti, multa da 1 milione a JuicePlus+. “Comandamenti ai venditori, gruppi segreti ed esperienze non vere”

next