Prima notizia: nei prossimi cinque anni ci saranno 360mila studenti italiani in meno nelle scuole italiane.

Seconda notizia: il campionato italiano di matematica, al quale hanno partecipato 520 scuole, è stato vinto da quattro studenti del liceo Tasso di Prato: una italiana figlia di italiani e tre italiani figli di cinesi.

Considerazione finale: fingere che la realtà sia diversa è cosa stupida prima ancora che scorretta.

Dire che il declino demografico sia figlio unicamente delle precarie condizioni economiche delle giovani coppie è una verità relativa.

C’è in gioco qui – oltre che l’economia – la nostra cultura e la nostra civiltà, l’idea che abbiamo della vita, il senso di come intendiamo vivere il nostro tempo e il tempo che intendiamo dedicare all’altro.

Bisogna che facciamo una buona volta i conti con noi stessi, senza starnazzare “prima gli italiani”, perché poi la realtà ci dice che mentre in pubblico urlavamo ossessi al nostro supposto primato, in privato ci adoperavamo per giungere secondi (o terzi, quarti, quinti).

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Roma, il pane calpestato a Torre Maura e la storia che ritorna – L’Istantanea

prev
Articolo Successivo

Il nuovo look fascista di Giorgia Meloni

next