Il corpo di una donna è stato trovato in un canale in stradello Toni, a Modena. Si indaga per omicidio: il cadavere presenta segni di una violenza subita. Sul posto è intervenuta la Squadra Mobile. A notare il corpo è stato un passante che in quel momento, verso mezzogiorno, stava portando fuori il cane. Inutile l’intervento di una automedica e di una ambulanza del 118, la donna era già morta. Non è chiaro da quanto tempo si trovasse lì il corpo. Al lavoro gli esperti della Scientifica.

La donna rinvenuta morta nel fosso sarebbe stata uccisa altrove e l’omicida avrebbe poi abbandonato lì il cadavere. I primi accertamenti svolti sul posto dalla Polizia inducono a pensare che il cadavere potrebbe essere stato lasciato in quel fosso anche ventiquattro ore prima. Presumibilmente l’assassino  ha scelto quella zona proprio molto poco frequentata.La vittima ha circa 40 anni ed è di origine africana: indossava solo un maglione e non aveva altri indumenti addosso che sono stati recuperati nei paraggi. Si tratta della terza donna straniera uccisa nel Modenese in due mesi per cui sono stati già individuati i presunti responsabili.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tony Drago, gip archivia il caso come suicidio: “Restano zone d’ombra non investigate e, ormai, di difficile accertamento”

next
Articolo Successivo

Modena, cadavere di una giovane donna trovato in un canale: fermato un uomo

next