Un uomo di origine africana è stato ucciso questa sera a Foggia in una strada di campagna a due chilometri dalla baraccopoli abusiva di Borgo Mezzanone. Secondo i primi accertamenti compiuti dai carabinieri, sarebbe stato ucciso con alcuni colpi di arma da fuoco. Sul posto i militari hanno recuperato un’ogiva e un bossolo di piccolo calibro.

La vittima non è stata ancora identificata perché non aveva documenti indosso. A dare l’allarme ai carabinieri è stato un automobilista che, dopo avere urtato il corpo che era per strada, ha pensato di avere investito l’uomo e si è fermato per prestargli soccorso. A poca distanza sono stati trovati una bicicletta ed uno zaino. L’accampamento abusivo in questi giorni è stato interessato da nuove demolizioni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Napoli, 76enne trovata morta in casa: il suo corpo legato e imbavagliato. “Non ci sono segni di effrazione”

next
Articolo Successivo

Ostia, 60enne preso a colpi di mannaia al volto: è in fin di vita al San Camillo. Fermato 55enne cileno: ‘Tentato omicidio’

next