Avrebbe dovuto sposarsi l’8 agosto ma Ruth Maguire, 30 anni, è stata trovata morta lunedì 18 marzo. Ruth sarebbe caduta nel fiordo di Carlingford Lough, nella contea di Louth: il suo corpo è stato ritrovato ore dopo la scomparsa. Secondo quanto riportato dalla Bbc, la polizia “non considera quella della ragazza irlandese una morte sospetta”. Il funerale si svolgerà a Belfast questo fine settimana: la sua famiglia ha fatto sapere che Ruth verrà seppellita in abito da sposa nel cimitero di Carnmoney. Ruth aveva 3 figli: “Ti ameremo per sempre, James e i tuoi tre meravigliosi bambini”, ha scritto il futuro marito su Facebook.

Rachel Wilkinson, la sorella di Ruth, ha detto al Belfast Telegraph che la sorella sera molto emozionata per il matrimonio e che lo stava organizzando in ogni dettaglio: 180 invitati tra familiari e amici: “Si sarebbe spostata l’8 agosto, tutto era pronto”. La sera della tragedia, Ruth si trovava in un pub con le amiche per festeggiare un addio al nubilato di un’altra amica anche lei futura sposa: le invitate hanno lasciato il pub in orari diversi. Sono state proprio le amiche di Ruth a lanciare l’allarme della sua scomparsa quando si sono accorte che la ragazza non era tornata a casa dopo mezzanotte. Secondo le prime ricostruzioni, Ruth sarebbe uscita dal pub e si sarebbe persa: le telecamere di sorveglianza del locale l’hanno ripresa per un tratto mentre cammina verso le acque del Carlingford Lough, dove poi è caduta e annegata.

 

 

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

La Prova del Cuoco, Elisa Isoardi: “Non sono incinta sono solo ingrassata”

next