Una ragazza di 23 anni, Alessandra Immacolata Musarra, è stata trovata morta in casa a Messina, nel quartiere di Santa Lucia Sopra Contesse. Il fidanzato, Christian Ioppolo, rintracciato e interrogato a lungo dalla polizia, ha confessato di averla uccisa. L’indagine è coordinata dal procuratore Maurizio De Lucia e per l’uomo c’è un provvedimento di fermo.

Secondo quanto riporta, La Repubblica, i familiari della vittima si sono allarmati perché la giovane non rispondeva più alle loro chiamate. Quando sono arrivati nella casa dove viveva col fidanzato l’hanno ritrovata distesa sul pavimento con molti lividi sul volto. Hanno chiamato soccorsi ma per la donna era ormai troppo tardi.