Giachetti a Civita Castellana, Martina a Castelnuovo di Porto, Zingaretti a Roma: non sono i risultati parziali delle primarie del Pd, ma le “preferenze espresse” da Vittorio Di Battista, il padre di Alessandro, alle primarie per il nuovo segretario del Partito democratico. O almeno ciò che lui stesso ha raccontato in un post sulla sua pagina Facebook, prima che a smentirlo fossero gli orari non combacianti e gli stessi esponenti del Pd. Di Battista senior, nella realtà, non ha mai votato. Ma si è limitato a ironizzare, “raccontando” la sua giornata tra i seggi democratici, denunciando la possibilità di votare più di una volta. “Con un documento valido, la tessera elettorale e qualche euro falso, puoi comportarti da bravo cittadino e far contenti tutti e tre i candidati, far gioire i commentatori e triplicare il numero dei votanti” ha scritto.

Col passare delle ore, quella che sembrava una verità è apparsa come una boutade, o un tentativo di ironizzare sui controlli soft di chi ha seguito le operazioni di voto. Del resto, prima che fossero gli stessi esponenti Pd a smentirlo, in tanti tra i commenti hanno fatto notare che il post è stato pubblicato alle 7.36 del mattino, quando i seggi erano ancora chiusi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Primarie Pd, vox ai gazebo di Milano: “Qui per mostrare che esistiamo, ora basta rincorrere la destra. M5s? Mai dire mai”

next
Articolo Successivo

Primarie Pd, Prodi: “Non è un voto contro il Governo, ma per il cambiamento”. E al seggio apre la bandiera Ue

next