“La Tav è ancora una stella che fa luce, ma è morta perché la mobilità sta cambiando. Qui a Torino avete sperimentato di tutto, avete inventato di tutto, anche l’alta velocità e non lo capite. Gli industriali, che dovrebbero dirci loro come ci muoveremo fra 20 anni, continuano a voler fare buchi nella roccia, svegliatevi. Sono cose che mi fanno diventare pazzo”. Così Beppe Grillo venerdì sera durante il suo spettacolo Insomnia, al Teatro Colosseo. “L’alta velocità è una linea di cemento e calcestruzzo, i grandi progetti sono altri”, ha detto il comico e cofondatore del Movimento 5 stelle.

“Vado in Spagna e a Siviglia c’è il più grande centro aerospaziale d’Europa. E qui? Qui c’è un buco dove far viaggiare merci a 250 km all’ora”, ha aggiunto. “Andate in Svizzera, in Spagna, a Dubai e vedere. Qui si parla solo di spostare merci, ma di che merci parliamo, girano ormai solo più container vuoti. La Svizzera ha fatto il Gottardo e poi ha comprato mille bus all’idrogeno. Le cose bisogna volerle vedere, e voi non le volete vedere, voi che siete una città di geni. Bisogna che ci mettiamo tutti insieme, artisti, ingegneri, architetti, cittadini e decidiamo quali sono i progetti veri di cui abbiamo bisogno”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Armi, l’appello al governo: “Fermi l’export verso l’Arabia Saudita”. Di Stefano (M5s): “Non si può interrompere”

prev
Articolo Successivo

Sondaggi, la Lega vicina al 36% e il M5s scivola al 21,2. Il Pd (18,5) torna ai livelli delle Politiche e cresce anche Forza Italia

next