È finita con una rissa, una corsa all’ospedale e due espulsioni dal partito, una riunione cittadina della Lega a San Severo, in provincia di Foggia. I militanti erano stati convocati per scegliere il candidato sindaco per le prossime elezioni comunali. Una decisione evidentemente non semplice, visto che al termine dell’incontro non sono riusciti a trovare un accordo. I toni si sono quindi surriscaldati, tanto che due esponenti sono arrivati alle mani. Uno dei due, Primiano Calvo, ha avuto alla peggio. Colpito da un pugno in pieno viso, è finito all’ospedale con una tumefazione all’occhio.

Il gesto è stato subito punito e i due protagonisti sono stati espulsi dal partito, come ha reso noto la segreteria regionale pugliese del partito Lega – Salvini Premier. “Quanto accaduto ieri sera nel corso di una riunione di partito a San Severo è intollerabile: nella Lega non c’è spazio né per provocatori né per violenti – ha scritto il segretario regionale Andrea Caroppo – Per questo motivo entrambi i protagonisti dell’incredibile episodio sono espulsi e dichiarati non graditi al partito. Contestualmente si nomina Marcello De Filippis commissario cittadino di San Severo”.

“La riunione era quasi terminata e, fino a quel momento, era stata decisamente pacifica – ha raccontato Antonio Potenza, delegato provinciale della Lega che era presente – La discussione politica, però, ha scaldato gli animi e i toni si sono esasperati. Sono cose che non dovrebbero mai accadere in un partito”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Primarie Pd, i candidati in tv su Rai Tre ma confronto non c’è: Martina, Zingaretti e Giachetti intervistati separatamente

next
Articolo Successivo

Diciotti, la dichiarazione di voto di Paragone: “Salvini ha agito nell’interesse nazionale, ecco perché voterò Sì”

next