I croati Zivi Zid, i polacchi Kukiz, i finlandesi di Liike Nyt e, la novità, il partito greco Akkel. Il vicepremier Luigi Di Maio presenta il manifesto M5S per le Europee e quali saranno i primi alleati: “Qui ci sono 5 forze politiche che hanno raccolto la sfida tanto ambiziosa quanto complessa di creare un gruppo nuovo. Ci vogliono 7 partiti per formare un gruppo in Parlamento Ue ma sono fiducioso perché abbiamo contatti con nuove forze politiche europee”. Lotta alla corruzione, istituzioni più vicine ai cittadini attraverso un uso maggiore dei referendum popolari e lotta all’establishment europeo. Queste le analogie maggiori tra le varie forze che oggi si sono riunite a Roma per lanciare il manifesto comune in dieci punti.