L’analisi costi benefici negativa sul Tav non incide sulle intenzioni della Lega: “La nostra posizione resta la stessa, per noi si deve fare, è importante farla perché toglie un milione di tir dalle strade e tutela l’ambiente”. Lo ha detto il capogruppo dei senatori della Lega, Massimiliano Romeo, commentando il dossier costi/benefici sula Torino-Lione. Affermazioni di tutt’altro tono quelle del senatore M5s Mario Giarrusso che invece chiude le porte all’opera. “Noi siamo coerenti, nel contratto di governo c’è scritto che il progetto andava rivisto in base all’analisi costi-benefici, che ora sappiamo essere negativa, abbiamo un gran bisogno d’investire in reti ferroviarie, ma non in un’opera a perdere, quindi logica e coerenza dice che quel buco non si farà”