“Non è finita finché non è finita”. Pochi giorni fa Lorenzo Farinelli, medico 34enne di Ancona, colpito otto mesi fa da un particolare tipo di tumore, aveva lanciato il suo appello con un video su Facebook, raccogliendo 500mila euro in quattro giorni, cioè l’obiettivo che lui e i suoi familiari si erano posti per affrontare le cure. Farinelli è stato colpito dal linfoma non-Hodgkin a grandi cellule di tipo B, per il quale non esiste un protocollo terapeutico ma, a oggi, una cura sperimentale chiamata Car-T che viene dagli Stati Uniti. Purtroppo Farinelli è morto prima di poter partire per gli Stati Uniti

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Abusi sulle suore, il Papa ammette: “Sono un problema. Bisogna fare di più, anche sciogliendo alcune congregazioni”

prev
Articolo Successivo

Migranti, Consiglio d’Europa invia lettera all’Italia: “Preoccupazione per misure contro Ong e chiusura Cara Castelnuovo”

next