Samsung ha aperto le danze del Consumer Electronics Show 2019, la più importante manifestazione al mondo per i dispositivi elettronici, con l’anticipazione di tre nuovi schermi per computer. L’avveniristico Space Monitor, il l’imponente CRG9 e il professionale UR59C.

Il primo può essere da 27 pollici QHD (2560×1440 pixel) o 32 pollici 4K (3840×2160 pixel), ma in entrambi i casi è uno schermo votato all’eleganza e alla versatilità. Lo Space Monitor infatti è caratterizzato soprattutto da una staffa di supporto che permette di agganciarlo al retro della scrivania, una soluzione molto comoda in ogni situazione. La staffa inoltre serve anche per nascondere i cavi. In alternativa, se il tavolo poggia contro una parete, lo Space Monitor sembrerà quasi un quadro più che uno schermo.

Il CRG9 è invece uno schermo da 49″ con design curvo e tecnologia Quantum Dot. Evoluzione del C49HG90 visto l’anno scorso, è un prodotto indirizzato in particolare a chi vuole godersi al meglio i videogiochi. Per questo Samsung ha creato un pannello in formato 32:9, molto allungato, che permette di visualizzare al meglio il gioco che si sta usando.

Samsung Space Monitor

Notevoli anche le specifiche tecniche: risoluzione di 5120×1440 pixel, frequenza di aggiornamento pari a 120 Hz, tempo di risposta dichiarato pari a 4 ms e compatibilità con la tecnologia AMD Radeon FreeSync. Con la funzione Picture-inPicture è possibile vedere due fonti video allo stesso tempo. Uno schermo che è praticamente il sogno di ogni giocatore, anche se non saranno molti quelli che se lo potranno permettere.

Il terzo schermo presentato da Samsung al CES 2019 è il modello UR59C, un 32 pollici 4K UHD con design curvo. Il progetto in questo caso è indirizzato soprattutto ai professionisti della grafica e dell’editing video, con un occhio di riguardo al design. Grazie allo spessore di solo 6,7 millimetri, infatti, questo schermo si può posizionare praticamente ovunque.

I nuovi schermi Samsung sono già in commercio negli Stati Uniti e dovrebbero arrivare in Europa nel corso dei prossimi mesi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Controllare gli smartphone senza toccarli, un nuovo progetto di Google

next
Articolo Successivo

Galaxy S10: 5 varianti, design rinnovato, “foro” sul display e supporto al 5G

next