A lanciare la sfida è un brand di acqua che fa parte della Coca Cola. Il premio è ricco: 100mila dollari. La sfida molto più complessa di quanto si possa pensare. L’azienda chiede infatti a chiunque voglia portare a casa la ricompensa di passare un anno senza smartphone e tablet. 365 giorni. Sembra una cosa fattibile, anche se a guardare i dati la percezione cambia: secondo uno studio di Counterpoint Research. quasi la metà di tutti gli utenti smartphone presi in considerazione dallo studio – 3500 utenti in tutti i continenti – utilizza il dispositivo mobile per più di cinque ore al giorno. Le ore salgono ad oltre 7 nel 26 per cento degli utenti. le attività più popolari? Navigazione internet e gaming, con percentuali di utilizzo rispettivamente pari al 64 per cento e al 62 per cento. Poi posta elettronica (56 per cento) e i servizi di messaggistica (54 per cento).

Insomma, più facile a dirsi che a farsi. Comunque, chi vuole partecipare a questa sfida deve fare una procedura piuttosto semplice: entro l’8 gennaio, basta scrivere su Twitter o Instagram come si intende passare questo anno senza dispositivi e mettere gli #NoPhoneforaYear e #contest. A questo punto una giuria valuterà i post più divertenti e originali e ai finalisti verrà consegnato un telefono di quelli “vecchi”: niente internet, solo chiamate e messaggi. E via alla gara. Chi resiste sei mesi avrà comunque un premio di 10mila dollari. Il concorso, inutile dirlo, sta raccogliendo moltissime adesioni. Tutto il regolamento completo di trova sul sito della Vitaminwater.

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Il mondo di Patty, parla l’attore Juan Darthes: “Io non ho violentato nessuno. E’ stata Thelma Fardin a molestare me. Se mi condannano mi uccido”

prev
Articolo Successivo

Ariana Grande, l’ex fidanzato scrive: “Non voglio più stare al mondo”. La popstar corre sotto casa sua

next