Prima gli italiani, vergogna, prima gli italiani”. Con queste parole un uomo sulla sessantina ha aggredito Laura Boldrini mentre faceva il check-in a Fiumicino pronta per imbarcarsi su un volo per Milano. L’ex presidente della Camera era diretta a Lodi per partecipare dove all’evento “La festa di Natale”, organizzato dalle associazioni del circolo Cerri e dal Coordinamento Uguali Doveri. A raccontarlo è Flavio Alivernini, responsabile della Comunicazione della stessa Boldrini, con lei al momento del fatto, che ha denunciato quanto accaduto in un post su Facebook.

“Era paonazzo e schiumante di rabbia. Lei ha risposto con un sorriso ed è entrata. Boldrini ha preso posto sull’aereo e lui, non pago dell’aggressione verbale di pochi minuti prima, una volta a bordo ha continuato ad importunarla – si legge sul social – Le ha urlato contro con rabbia e cattiveria “Vergognati”, prima gli italiani, prima gli italiani. Si è chinato su di lei continuando a gridare”. Solo a quel punto, prosegue il post, Alivernini, seduto tre file più indietro ha fatto “un balzo in avanti per farle da scudo”. “Poi l’ho invitato a prendere posto e se n’è finalmente andato anche grazie alle proteste nei suoi confronti del personale di bordo e di alcuni passeggeri. Questa è la storia”, conclude il giornalista su Facebook.

Non è la prima volta che l’ex presidente della Camera viene attaccata. Già in passato ha ricevuto numerosi insulti, molti dei quali tramite i social. In un altro episodio era stata aggredita verbalmente, ritrovandosi al centro di una polemica relativa al posto occupato in un volo di Alitalia. In quell’occasione era stata accusata da un imprenditore piemontese di aver occupato il suo posto in un volo di Alitalia, in prima fila. Posto che in realtà era stato ceduto a un passeggero con disabilità. La Boldrini era stata accusata tra l’altro di aver volato con la scorta, ma la notizia è stata in seguito smentita.