Boccia la manovra e prevede già la fine del governo gialloverde. Per Silvio Berlusconi la caduta del governo Conte avverrà per “l’abbandono di vari esponenti del Movimento cinque Stelle”. Ma occorre prima un “ritorno nella casa nel centrodestra di Matteo Salvini“, in modo da poter poi chiedere al presidente della Repubblica Mattarella di creare un governo di centrodestra, grazie alla pattuglia di responsabili tra i parlamentari pentastellati. “Conosciamo non i nomi ma i discorsi tra esponenti del Movimento 5 stelle e i nostri senatori” per creare “un gruppo autonomo di responsabili” al fine di dar vita a una nuova maggioranza”, ha rivendicato l’ex premier, a Roma per la presentazione del libro “Rivoluzione” di Bruno Vespa.

Ma il leader e presidente di Forza Italia ha attaccato l’esecutivo M5s-Lega, bollando come “buffonata” la marcia indietro decisa sulla manovra, dopo il compromesso raggiunto con la Commissione Ue. “Ma va bene per evitare la procedura di infrazione. Questo non cambierà nulla sul destino di questo governo”, ha attaccato il leader azzurro, in merito all’annuncio del premier Conte di scendere al 2,04% sul deficit

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dl Fisco, il governo pone la fiducia alla Camera: il voto giovedì mattina

next
Articolo Successivo

Primarie Pd, sei nomi per la segreteria. Giachetti porta la firme in zona Cesarini

next